Scaroni: Snam cessione forzata voluta dalla presidenza del consiglio, ci adeguiamo con un po’ di malinconia

25 mag – ”Il governo ha deciso per la separazione proprietaria di Snam da Eni con un Decreto presidenza del Consiglio, ovviamente come Eni ci adegueremo ma con un po’ di malinconia, perche’ Snam e’ all’origine di Eni, era nata da Mattei che e’ stato il primo a credere nel gas e il primo a creare i metanodotti in Pianura Padana.

Sicuramente Snam e’ all’origine di Eni, anzi per molti anni, negli anni ’90, Eni e’ stata in piedi grazie a Snam”. Cosi’ l’ad di Eni Paolo Scaroni, nel suo intervento all’universita’ di Padova, aggiungendo che ”certamente e’ una cessione forzata che non lascia indifferenti ne’ il sottoscritto ne’ le 80 mila persone che lavorano all’Eni, e questa sera torneranno a casa con il magone”.

Per Scaroni, ”le condizioni dell’operazione di separazione di Snam da Eni sono buone e in ogni caso ricentreremo l’Eni su altre attivita’, e da questa cessione l’azienda anziche’ indebolirsi si rafforzera”’.

”L’Eni puntera’ sul Mozambico che e’ il nostro Eldorado e l’Artico che e’ la nuova frontiera del petrolio”, ha poi aggiunto l’ad di Eni, chiedendosi: ”tutto questo abbassera’ i prezzi del gas? Non sono in grado di rispondere, dovete chiederlo ai nuovi proprietari di Snam quando ci saranno”. asca



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -