70enne uccide genero peruviano ubriaco che picchiava la figlia

29 apr – Ha ucciso il genero durante una violenta lite, provocandogli un’emorragia dopo averlo colpito con una coltellata al torace. E’ successo ieri sera a Roma, in zona Porta Maggiore. La vittima è un cittadino peruviano 49enne.

Sul posto sono intervenuti gli agenti del Reparto Volanti e del Commissariato San Giovanni, seguiti dagli investigatori della Squadra Mobile che si sono poi occupati del caso. Tutto è avvenuto intorno alle 23:30 all’interno di un’abitazione in via Placido Zurla, dove si è scatenato un litigio provocato dal comportamento dell’uomo che, visibilmente alterato dall’alcol, ha iniziato ad insultare la moglie.

Dagli insulti verbali si è poi passati a vere e proprie molestie fisiche, con la donna finita in terra spintonata dal marito. Testimone dell’accaduto, peraltro non per la prima volta, l’anziano padre malato ha cercato di intervenire per calmare gli animi e far terminare la violenta lite. Ma l’uomo, in preda ai fumi dell’alcol non ne ha voluto sapere di calmarsi e anzi si è scagliato con veemenza di nuovo contro la moglie, che ha cercato di scappare per le scale del palazzo.

Nella concitazione l’anziano con un coltello da cucina ha colpito al torace il genero che si accasciato al suolo. L’intervento dei medici del 118 e il successivo accompagnamento in ospedale non sono stati sufficienti: il 49enne è deceduto poco dopo.

Secondo una prima ricostruzione della polizia nella coppia erano frequenti i litigi, anche a causa del continuo abuso di alcol da parte dell’uomo. La donna ha poi raccontato ai poliziotti che da tempo il loro rapporto era diventato ossessivo, avendo l’uomo una forte, quanto immotivata gelosia nei suoi confronti.

L’anziano padre della donna, N.L. Anche lui cileno, di 70 anni, è stato arrestato per omicidio. tmnews



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -