Crescitalia? Crescono le auto blu. Altre 4.750 tra acquisto e noleggio. E io pago!

ROMA, 25 Aprile – Emesso dal MEF, il Ministero dell’Economia e delle Finanze nel mese di gennaio un Bando per acquistare altre 400 indispensabili ‘berline’ per una spesa di 10.000.000 di Euro. Ma  non basta l’infinito parco auto e altre che giacciono inutilizzate nei garage. Senza dare nessuna spiegazione sull’opportunità politica di questo investimento in un momento in cui agli italiani sono chiesti importanti sacrifici. La settimana scorsa è stato emesso un nuovo bando di Gara per la prestazione del servizio di noleggio a lungo termine di autoveicoli senza conducente, dei servizi connessi e di quelli a pagamento per le Pubbliche Amministrazioni.

Con l’aggiudicatario di ciascun lotto verrà stipulata una convenzione con la quale l’aggiudicatario si obbliga ad accettare gli ordinativi di fornitura delle Pubbliche Amministrazioni. I quantitativi effettivi da fornire saranno determinati in base agli ordinativi di fornitura nei limiti e fino alla concorrenza dei seguenti quantitativi massimi: Lotto n. 1 Vetture operative ad alimentazione tradizionale ed elettrica: 2.750 autoveicoli Euro 50.559.060,00; Lotto n. 2 Berline ad alimentazione tradizionale ed elettrica: 630 autoveicoli Euro 13.704.648,00; Lotto n. 3 Veicoli commerciali ad alimentazione tradizionale ed elettrica: 470 autoveicoli Euro 10.673.100,00; Lotto n. 4 Veicoli ad alimentazione GPL: 300 autoveicoli Euro 5.785.944,00; Lotto n. 5 Veicoli ad alimentazione Metano: 200 autoveicoli Euro 3.951.000,00.

Gli italiani tartassati si chiedono come sia giustificabile tutto ciò. In particolare se questo avviene da parte di  un governo di tecnocrati che ci è stato imposto con la scusa di salvare l’Italia. Come è possibile e come sia compatibile una spesa di 10 milioni di euro per acquistare nuove auto blu quando se ne devono dismettere migliaia, dal momento che nel 2010 e anche nel 2011 sono stati emessi due decreti del Presidente del Consiglio dei ministri ” che prevedevano la riduzione di vetture e dell’uso di auto blu? Ma la spesa di dieci milioni di euro per le nuove auto blu risulta ancora più incredibile alla luce dell’ultimo monitoraggio del Formez sul parco auto della Pubblica Amministrazione, che ha indicato la presenza di circa 800 vetture non utilizzate, su un numero complessivo di diecimila auto blu (quelle per ministri e alti dirigenti) e altre cinquantamila auto di servizio che costano complessivamente quasi 2.000.000.000 di euro l’anno ai tartassati. Lo stesso monitoraggio del Formez indicava poi tra i fattori problematici del parco auto statale l’eccessivo numero di vetture di proprietà della pubblica amministrazione. “Il parco auto della PA”, si legge nel documento, “risulta ancora eccessivamente sbilanciato sulle auto di proprietà (79%), seguito dal noleggio senza conducente (19%), mentre leasing e comodato sono all’1%”. Secondo una stima del Formez a parità di chilometraggio le auto noleggiate garantirebbero infatti un risparmio di spesa tra il 15 e il 18%. E la “soluzione” non si è fatta attendere, perché anche il ministro per la Funzione pubblica Filippo Patroni Griffi, in un’audizione al Senato dello scorso 25 gennaio, ebbe a dichiarare l’intenzione di privilegiare in futuro il noleggio a lungo termine per le auto blu. E visto che le promesse non sono retroattive, o forse per un’incredibile coincidenza, il bando per l’acquisto delle vetture è stato pubblicato il 24 gennaio: appena un giorno prima di queste dichiarazioni. Questa la dice lunga nei confronti di chi abbiamo a che fare…E come dicevo la “soluzione” ottimale non si è fatta attendere, infatti a questo proposito è appena stato pubblicato un nuovo bando di Gara per la prestazione del servizio di noleggio a lungo termine di autoveicoli senza conducente, dei servizi connessi e di quelli a pagamento per le Pubbliche Amministrazioni.

Con l’aggiudicatario di ciascun lotto verrà stipulata una convenzione con la quale l’aggiudicatario si obbliga ad accettare gli ordinativi di fornitura delle Pubbliche Amministrazioni. I quantitativi effettivi da fornire saranno determinati in base agli ordinativi di fornitura nei limiti e fino alla concorrenza dei seguenti quantitativi massimi….E io pago!



   

 

 

2 Commenti per “Crescitalia? Crescono le auto blu. Altre 4.750 tra acquisto e noleggio. E io pago!”

  1. IL SIGNOR MONTI SE HO CAPITO BENE E UN PAZZO A FARE QUESTE COSE,CON LA CRISI CHE ABBIAMO FA DELLE SPESE INUTILE ,SACRIFICA IL PIPOLO ITALIANO E LUI FA I SUOI COMODI ,ARRIVANDO A QUESTO CI VUOLE RIBELLARSI ALLE SPESE INUTILE…………………….

  2. IL SIGNOR MONTI SE HO CAPITO BENE E UN PAZZO A FARE QUESTE COSE,CON LA CRISI CHE ABBIAMO FA DELLE SPESE INUTILE ,SACRIFICA IL PIPOLO ITALIANO E LUI FA I SUOI COMODI ,ARRIVANDO A QUESTO CI VUOLE RIBELLARSI ALLE SPESE INUTILE…………………….

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -