Pakistani cercano di entrare in Italia con bimbo non loro

BOLOGNA, 30 MAR – Due pakistani che, con documenti falsi e fingendo di essere una famiglia, stavano portando clandestinamente in Italia un bimbo di circa 8-10 anni, sono stati arrestati dalla polizia di frontiera all’aeroporto Marconi di Bologna.

Hanno spiegato che il bambino (del quale non si conosce l’identita’) era stato loro affidato in Pakistan da chi ha venduto loro per 16.000 euro i documenti fasulli, per essere consegnato ‘come un pacco’ a una persona che, giunti a Bologna, li avrebbe chiamati sul cellulare. La procura ha aperto una indagine. (ANSA).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -