Pakistani cercano di entrare in Italia con bimbo non loro

BOLOGNA, 30 MAR – Due pakistani che, con documenti falsi e fingendo di essere una famiglia, stavano portando clandestinamente in Italia un bimbo di circa 8-10 anni, sono stati arrestati dalla polizia di frontiera all’aeroporto Marconi di Bologna.

Hanno spiegato che il bambino (del quale non si conosce l’identita’) era stato loro affidato in Pakistan da chi ha venduto loro per 16.000 euro i documenti fasulli, per essere consegnato ‘come un pacco’ a una persona che, giunti a Bologna, li avrebbe chiamati sul cellulare. La procura ha aperto una indagine. (ANSA).



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -