Bimba punita per una bugia. Fatta correre per ore è morta.

Sabato, 25 feb – Savannah, 9 anni, è morta dopo essere stato costretta dalla matrigna e dalla nonna a correre per tre ore intorno alla loro casa. Aveva mangiato del cioccolato e poi ha detto una bugia. Così in un piccolo paese degli Stati Uniti Savannah Hardin, 9 anni, è stata crudelmente punita fino alla morte.
Proprio la nonna,  Joyce Garrard Hardin, 46 anni, ha deciso di ricorrere alle maniere forti e  l’ha fatta correre per tre ore intorno alla loro casa.

La ragazzina non ha resistito agli sforzi e ha avuto un attacco epilettico, che
l’ha mandata in coma. Dopo essere rimasta attaccata al macchinario che la teneva in vita da 72 ore, il padre Robert, tornato in emergenza dal Pakistan  dove   lavora per il governo degli Stati Uniti., ha preso la decisione di sospendere ogni cura.  I medici hanno evidenziato l’avanzato stato di disidratazione in cui la ragazza si era ridotta. La nonna e la matrigna, Jessica Hardin, sono state arrestate e imprigionati. Sono accusate di omicidio.
Le autorità non hanno ancora deciso se chiedranno la pena di morte contro di loro.

SITUAZIONE FAMILIARE COMPLICATA

Già  madre di un bimbo di tre anni avuto con il padre di Savannah, Jessica Hardin, 27 anni, ha dato alla luce un altro figlio proprio pochi giorni prima della tragedia.  Un amico della famiglia Hardin ha espresso pubblicamente “disgusto” e “vergogna” contro quello che la ragazza ha sofferto. Savannah
è stato al centro di una situazione familiare complicata. Nata dal primo matrimonio del padre, a lui è stata affidata al momento della separazione. Il padre aveva già presentato istanza di divorzio anche dalla sua nuova moglie, Jessica, nell’agosto 2010.
Lui l’aveva accusata di soffrire di disturbo bipolare ed era fuggito con il loro
primo figlio. Poi ha cambiato idea cinque mesi più tardi e ha chiesto al giudice di sospendere la procedura.

ALUNNA ECCELENT

Nonostante questo difficile contesto, Savannah Hardin eccelleva a scuola.
Amava la lettura e la matematica. Il direttore dell’istituto frequentato dalla
ragazzina ha detto che era “la seconda migliore della sua classe”. La scuola ha
intenzione di creare una biblioteca in memoria della ragazza



   

 

 

1 Commento per “Bimba punita per una bugia. Fatta correre per ore è morta.”

  1. sono indecisi se chiedere la pena di morte?Si stanno rincoglionendo anche li? … Mandatele in Italia che ne fanno delle eroine …

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -