Contrada, 8 novembre processo revisione. Chi nega o è ignorante o in malafede

Condividi

 

Bruno Contrada

L’avvocato Giuseppe Lipera, che assiste l’ex funzionario del Sisde Bruno Contrada condannato a 10 anni di carcere per concorso in associazione mafiosa, ha reso noto il decreto di citazione per l’udienza dell’8 novembre 2011 per la richiesta di revisione della sentenza.

”Chi dice che questo annuncio e’ un falso – ha spiegato – o è ignorante o è in malafede. Contrada potrà essere assolto potrà avere confermata la condanna: ma la revisione è certa”.

In data 25 settembre, l’Unità aveva negato categorigamente la revisione del processo scrivendo “La notizia della revisione del processo a Bruno Contrada è destituita di ogni fondamento. È questa la secca smentita del Tribunale di Caltanissetta alla notizia sull’apertura di un processo di revisione nei confronti di Bruno Contrada, ex-numero 3 del Sisde condannato definitivamente a dieci anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa. Nessun giallo ma un difetto di interpretazione alla base della clamorosa smentita.”

Come al solito, una certa politica non vuole prendere atto che, dopo averne distrutto la carriera e la reputazione, dopo averlo tenuto in carcerazione preventiva 31 mesi e 7 giorni, dopo 19 anni di istruttorie, dibattimenti, interrogatori, requisitorie e arringhe, dopo averlo tenuto dietro le sbarre militari pure a un passo dal trapasso, i magistrati si siano accorti che la sentenza definitiva di condanna in Cassazione potrebbe essere sbagliata.

L’8 novembre, Bruno Contrada, seppur vecchio e malato, sarà in aula per riprendersi l’onore e la reputazione, assistito dal legale Giuseppe Lipera.

 

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -