Manovra oggi al Senato. In piazza la protesta CGIL

Foto adnkronos

In Aula al Senato oggi inizia la discussione della manovra bis dopo l’approvazione in Commissione Bilancio. Intanto questa mattina vi sono manifestazioni in diverse piazze italiane per lo sciopero generale della Cigl, indetto, secondo il sindacato, contro una manovra dai tratti ”profondamente iniqui” e ”aggravata” in queste ore da norme, come l’articolo 8 sui ‘licenziamenti facili’.

Lo sciopero generale sarà di otto ore per ogni turno di lavoro e per tutte le categorie di lavoratori. E’ quanto si legge in una nota del sindacato (di ieri), secondo cui quelle norme ”hanno come scopo l’abolizione del contratto nazionale, dello Statuto dei lavoratori e dei diritti di questi ultimi”.

Adesioni altissime nei trasporti allo sciopero della Cgil con dati per il trasporto pubblico locale intorno al 70%: il dato arriva dalla Filt-Cgil che precisa come a Roma, Torino e Napoli siano chiuse le metropolitane e siamo rimasti nei depositi il 70% dei bus. A Milano lo sciopero comincerà alle 18.00. Nelle Ferrovie – sottolineano alla Filt – al netto dei treni garantiti sarebbero fermi oltre il 50% dei treni (prevalentemente regionali) mentre negli aeroporti sarebbero stati cancellati oltre 200 voli.

Ecco in sintesi la mappa della protesta tenuto conto che per i servizi essenziali esistono fasce e prestazioni di garanzia.

– AEREI: Piloti, assistenti di volo e personale di terra degli aeroporti scioperano dalle 10 alle 18.

– TRENI: Lo stop del trasporto ferroviario e’ previsto dalle 9 alle 17. Sciopereranno nello stesso orario anche nelle attività di supporto di pulizia delle vetture, di ristorazione a bordo e di accompagnamento notte.

– BUS-METRO: Bus, metro, tram e ferrovie concesse si fermeranno per 8 ore secondo modalita’ stabilite localmente e nel rispetto delle fasce di garanzia. A Roma e a Napoli previsto lo stop dalle 9 alle 17; a Milano dalle 18 a fine turno; a Torino dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18; a Bologna dalle 19.30 a fine turno; a Firenze dalle 16 a fine turno ed a Palermo dalle 8.30 alle 17.30.

– NAVI: Interessati allo sciopero anche navi e traghetti che ritarderanno di 8 ore le partenze e gli autisti di camion che si fermeranno per tutto l’arco della giornata.

– STRADE: Disagi sono previsti anche nei caselli autostradali ma e’ possibili che ci siano rallentamenti e file anche per l’autonolleggio e nel soccorso autostradale.

– PUBBLICO IMPIEGO lo sciopero sara’ per l’intera giornata. Incroceranno le braccia oltre tre milioni di dipendenti tra insegnanti, ospedalieri, ministeriali e dipendenti degli enti locali. Sara’ possibile trovare la fila negli uffici pubblici mentre negli ospedali saranno garantite le prestazioni essenziali ma potranno essere rinviate le visite ambulatoriali. Scarsi i disagi nelle scuole dato che la stragrande maggioranza non ha ancora riaperto.

– BANCHE e POSTE: sembra improbabile la chiusura degli uffici ma e’ possibile che ci siano file piu’ lunghe a causa dell’adesione di parte del personale.

– COMMERCIO E TURISMO: Sciopero per l’intera giornata. Potrebbero esserci disagi nei centri commerciali e nei supermercati con file piu’ lunghe alla cassa. Scioperano naturalmente anche i lavoratori della Cgil nell’industria senza che cio’ porti pero’ disagi per l’utenza.

ANSA

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -