Cremlino: aperti a negoziati ma Kiev li ha vietati per legge

Dmitry Peskov

La Russia resta aperta ai negoziati con l’Ucraina, ma adesso sono impossibili perché Kiev ha sancito per legge l’impossibilità di contatti con Mosca. Lo ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, secondo quanto riporta l’agenzia di stampa russa Tass. “Abbiamo ripetutamente detto che la parte russa rimane aperta per raggiungere i suoi obiettivi nei negoziati. Ma abbiamo anche ripetutamente richiamato l’attenzione di tutti sul fatto che al momento non vediamo tale opportunità, dal momento che a Kiev è stata codificata in legge la non possibilità di qualsiasi negoziato con la parte russa”, ha detto rispondendo alla domanda se Mosca fosse pronta per i negoziati con Kiev.

Wsj: “Contatti tra i consiglieri per la sicurezza di Biden e Putin”

Il consigliere per la Sicurezza nazionale americana, Jake Sullivan, è impegnato da qualche mese in conversazioni segrete con i suoi omologhi russi. Lo riferiscono fonti informate al Wall Street Journal citando in particolare colloqui con Yuri Ushakov, il consigliere di Vladimir Putin per la politica estera.  tgcom24.mediaset.it

 

Articoli recenti