Covid, Biden firma la legge sui crimini di odio contro gli asiatici

biden xi cinesi

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha firmato la legge destinata a combattere i crimini d’odio contro i cittadini americani di origine asiatica durante una cerimonia alla Casa Bianca. “Il silenzio è complicità e noi non possiamo essere complici. Dobbiamo denunciare, dobbiamo agire”, ha detto il presidente Joe Biden. “Ogni volta che rimaniamo in silenzio lasciamo che l’odio fiorisca”, ha sottolineato Biden, esortando gli americani ad essere uniti, come “una sola nazione, una sola America”.

Il presidente ha manifestato solidarietà nei confronti degli asiatici americani che vivono nella paura di essere attaccati perché associati al coronavirus, “il virus cinese”, come lo chiamava Donald Trump. “Lo dico dal profondo del mio cuore – ha affermato il presidente Joe Biden – l’odio non troverà porti sicuri in America”.

Odio, Obama contro Trump “fottuto pazzo”, “porco razzista sessista”

Il leader di minoranza al Senato, il repubblicano Mitch McConnell, ha tenuto “orgogliosamente” a sottolineare come questa legge sia stata approvata grazie a un sostegno bipartisan. Per Biden il razzismo ha avvelenato il paese. “Ritengo che vi siano semplici valori fondanti sui quali dovremmo essere uniti come americani- ha rimarcato il presidente- e uno di questi è l’essere uniti contro l’odio, contro il razzismo, il terribile veleno che ha a lungo infestato e piagato la nazione”. affaritaliani.it

Condividi