Covid, Firenze: infermiera vaccinata colpita da variante indiana

variante indiana operatrice sanitaria vaccino

A Firenze due i casi di variante indiana. Ad essere colpita è un’infermiera, già vaccinata con due dosi Pzifer, immunodepressa. La donna si è ammalata fino al ricovero in ospedale, ma ora è guarita. L’altro caso riguarda un uomo, non vaccinato, ricoverato all’ospedale fiorentino di Ponte a Niccheri. Tra i due, secondo quanto precisato, non si è mai verificato nessun contatto.

Ad oggi sono 347 i casi segnalati in Italia per questa variante e se ne contano solo qualche migliaio in tutto il mondo. “Gli attuali vaccini purtroppo sembrano non siano in grado di bloccarla. Le prove di laboratorio hanno dimostrato come gli anticorpi neutralizzanti che si formano dopo la vaccinazione non riescono ad offrire protezione contro questa particolare variante”. Cosi’ Pietro Dattolo, presidente dell’Ordine dei medici di Firenze dopo l’accertamento del primo caso di variante indiana in città.

Covid, la variante indiana arriva in Europa

“La nostra preoccupazione – scrive in una nota l’ordine dei medici di Firenze – è legata alle informazioni in letteratura che rilevano come molti anticorpi neutralizzanti potrebbero non servire a bloccare queste varianti. Per questo è urgente velocizzare la campagna di vaccinazione”  http://www.rainews.it

La variante indiana arriva in Ue. E il Belgio vuole fermare gli studenti stranieri. Gli occhi del mondo sono puntati da settimane sull’India, che sta facendo registrare un boom delle infezioni di Covid-19. La variante sarebbe frutto di una doppia mutazione (o addirittuta tripla, secondo alcuni studiosi) colpisce anche i giovani in modo grave e sarebbe resistente ai vaccini attualmente in circolazione. Ecco perché il Belgio è in allerta massima da quando ha scoperto che nel suo territorio sono presenti almeno 20 persone affette da questa variante.

Un primo caso della variante indiana del Covid-19 che sta contribuendo all’esplosione dell’epidemia in India è stato rilevato in Svizzera, ha annunciato oggi l’autorità sanitaria pubblica. “Il primo caso della variante indiana del Covid-19 è stato scoperto in Svizzera”, ha detto in un tweet l’Ufficio federale della sanità pubblica, aggiungendo che la variante del virus è stata trovata in una persona in transito in uno degli aeroporti del Paese. ANSA

Condividi