Crisi governo, Bellanova: “ho dato il massimo, sono amareggiata”

“Conte ha derubricato tutto, non ha voluto chiudere un accordo di programma ed è andato avanti con mance e mancette. Alla fine è stata scelta la strada di dare mancette: 2 miliardi dati a emendamenti dell’opposizione senza alcun criterio programmatorio. Stiamo sprecando miliardi di questo Paese senza dare il minimo sbocco di prospettiva”. Lo ha detto l’ex ministro delle Politiche agricole e senatrice di Italia Viva, Teresa Bellanova, in un’intervista a InBlu2000, la radio nazionale della Conferenza episcopale italiana.

“In questi mesi – ha aggiunto la Bellanova – c’è stata un’arroganza che ha appesantito molto il clima. E nonostante questo ci siamo fatti carico dei problemi del Paese. Abbiamo mandato un messaggio dicendo ‘chiudiamo questa crisi’. Perché la crisi di governo era sotto gli occhi di tutti. Tanto è vero che Zingaretti e Crimi si erano seduti a un tavolo con Renzi e Conte per stilare un programma”.

“L’umore oggi – ha sottolineato Bellanova – è di colei che ha dato il massimo e che adesso è amareggiata ma è a posto con la propria coscienza. Resto convinta di ciò che abbiamo fatto perché non abbiamo posto problemi personali o questioni di potere”. ansa

Condividi