Covid, Gentiloni: “La ripresa si è interrotta”

“Nelle ultime settimane siamo di fronte alla recrudescenza della pandemia e sono state adottate nuove misure di contenimento. Il rimbalzo e’ stato interrotto. La crescita e’ destinata a fermarsi nel quarto trimestre, e riprendera’ a salire a partire dal primo trimestre del 2021”: lo ha detto il commissario europeo all’economia Paolo Gentiloni.

Ue: alza stima Pil Italia, -9,9% nel 2020; +4,1% nel 2021 – Il Pil dell’Italia calera’ del 9,9% nel 2020 per riprendere a crescere al 4,1% nel 2021. E’ quanto emerge dalle previsioni economiche d’autunno della Commissione europea. Secondo le previsioni di Bruxelles, il prodotto interno lordo dell’Italia dovrebbe attestarsi al 2,8% nel 2022. La previsione della Commissione migliora la stima di luglio, secondo cui il Pil italiano sarebbe calato dell 11,2%.

Ue: crescono deficit e debito Italia; in calo dal 2022 – – Dopo il minimo storico all’1,6% registrato nel 2019, il rapporto deficit/Pil dell’Italia crescera’ al 10,8% nel 2020 per effetto delle conseguenze della pandemia. E’ quanto emerge dalle previsioni di autunno della Commissione europea.

Nel 2021 il disavanzo pubblico dovrebbe scendere al 7,8% del Pil. Cresce anche il debito, che aumenta “notevolmente” dal 134,7% nel 2019 al 159,6% nel 2020. Una frenata del debito e del deficit e’ prevista a partire dal 2022, secondo la Commissione . affaritaliani.it

Condividi