Coronavirus, consigliere di Macron: troveremo il vaccino grazie ai migranti

”Aspetta un attimo, con tutto il rispetto, lei dice che se troviamo il vaccino, lo dobbiamo agli immigrati che sbarcano a Lampedusa? Mi scusi, se troviamo la cura al Covid, non è grazie ai medici italiani e ai ricercatori e scienziati del San Matteo di Mantova ma è grazie agli immigrati che arrivano? Adesso, questa perla mi mancava…E’ colpa di Putin, è colpa di Salvini… Grazie agli immigrati, invece, troveremo il vaccino…”.

Ospite di Nicola Porro a ‘Quarta Repubblica’, su Retequattro, Matteo Salvini replica così al filosofo francese Bernard-Henri Levy, secondo il quale ”il fatto che troveremo il vaccino in Italia e in Europa lo dobbiamo agli immigrati”.

”Mi arrendo, professore, venga stasera in stazione Termini a Roma o alla Stazione centrale di Milano, così vede quanto è bella l’immigrazione clandestina che a lei piace tanto…”, dice il leader della Lega rivolto al consulente di Emmanuel Macron, che insiste: ”Senza l’immigrazione africana non c’è ricerca in Francia, non si troverà mai una vaccino e una cura contro il Covid. Deve dire grazie ai migranti…”. Salvini non ci sta: ”Vabbè, stiamo su Scherzi a parte…”. adnkronos

Condividi