Violenze degli antirazzisti, barriere di protezione intorno alla Casa Bianca

Per proteggere la Casa Bianca dalle violenze degli antirazzisti sono state installate barriere di protezione intorno al perimetro della residenza del Presidente.

Trump ha condiviso su Twitter una lettera nella quale vengono definiti ”terroristi” i manifestanti dispersi lunedì sera dalle forze della sicurezza dopo che si erano riuniti in un parco vicino alla Casa Bianca per protestare contro l’uccisione di George Floyd. La lettera, firmata dall’ex avvocato di Trump John Dowd, sembra essere indirizzata proprio all’ex segretario alla Difesa James Mattis. “I falsi manifestanti vicino a Lafayette non erano pacifici e non sono reali”, si legge nella lettera di Dowd. “Sono terroristi che usano studenti pieni di odio per bruciare e distruggere. Stavano abusando e mancando di rispetto alla polizia”, prosegue il testo. rainews.it

Condividi