“Giornalismo di qualità”, Mentana crea “incidente diplomatico” con la Polonia

Mark Twain “Il giornalista è colui che distingue il vero dal falso… e pubblica il falso.”

Nel goffo tentativo di difendere la “convertita” Aisha, Mentana insulta la Polonia e dimentica che Hitler era tutt’altro che cristiano.

Enrico Mentana su Facebook: “A tutti quelli che in queste ore fanno orrendi e insensati paragoni con chi tornò da Auschwitz (come quel consigliere regionale leghista che ha scritto “avete sentito di qualche ebreo che liberato da un campo di concentramento si sia convertito al nazismo e sia tornato a casa in divisa delle SS?”) voglio solo sommessamente ricordare che il campo di Auschwitz sorgeva nella cattolicissima Polonia, e che lo stesso Hitler era cattolico battezzato e cresimato. Provate a riformulare il paragone ora…

La risposta dell’Ambasciata della Polonia a Roma

 

Condividi