Bare trasportate da Bergamo con Esercito, arrivano fatture ai parenti

I parenti di alcune delle persone morte a Bergamo a causa del coronavirus e trasportate in altre città per la cremazione, avrebbero ricevuto delle fatture da pagare per le spese mortuarie, con tanto di fattura per cremazione e trasporto. Lo denuncia su Facebook la deputata di Italia Viva Maria Chiara Gadda.

“Il Governo e la Regione Lombardia facciano subito luce e diano spiegazioni su quanto rivelato dal Tg1” sottolinea Gadda: “Tutti abbiamo visto le immagini delle bare portate via dai camion dell’Esercito, e’ necessario fare subito chiarezza per non aggiungere umilianti disagi a chi ha gia’ subito il dolore indicibile di perdere una persona cara, spesso senza neanche poterla salutare. Chi ha chiesto loro le spese? A che titolo?”. affaritaliani.it

Coronavirus, Bergamo: il 26 febbraio il sindaco Gori (Pd) invitava la gente a uscire

Condividi