Coronavirus, commissione UE valuta il Mes “leggero”

La Commissione Ue valuta una forma ‘leggera’ di Fondo Salva Stati e propone SURE uno strumento contro la disoccupazione per contribuire a salvaguardare il lavoro nei paesi più colpiti dal coronavirus. Il premier Conte, che ha parlato con la presidente von der Leyen, e il ministro dell’Economia Gualtieri si dicono soddisfatti per la misura ma affermano che “serve un piano ampio” contro l’emergenza. L’Italia farà una proposta di coronabond. Sullo strumento si spacca la Germania: la Spd apre ai bond europei anti-virus e incalza la Merkel.

“Ho parlato con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte dello schema contro la disoccupazione, ‘Sure’, che potrebbe aiutare a salvare il posto di lavoro di molti italiani durante la crisi del coronavirus. L’Ue è qui per aiutare, questo è per il futuro dell’Europa”. Così su Twitter la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.

“Auspico” che le misure che la Commissione Ue ha annunciato “siano ricomprese in una più ampia strategia europea (European Recovery and Reinvestment Plan), da completare nei prossimi giorni, per fronteggiare la grave emergenza”, ha scritto su Facebook il premier Giuseppe Conte dopo un colloquio con la presidente della commissione Ue Ursula Von der Leyen, che gli ha anticipato “uno strumento da 100 miliardi per sostenere le misure nazionali dirette a contrastare la disoccupazione e ad alimentare la cassa integrazione”.  ANSA

Condividi