Pisa, ladro sorpreso a rubare: “Ho il coronavirus, non mi arrestate”

A Pisa, un ladro 24enne colto in flagrante dalla polizia su un bus mentre cerca di rubare un portafogli, prova la carta dello spavento e rivolgendosi agli agenti dice: “Ho il coronavirus non arrestatemi”. Poi avrebbe fatto finta di svenire e cadere a terra. Ma i carabinieri non si sono fatti distrarre, hanno chiamato i soccorsi per le verifiche e le necessità del caso.

Non è stato poi troppo difficile appurare che il giovane aveva messo in piedi una pantomima per cercare, un po’ improvvisando, di togliersi dall’impiccio nel quale si era trovato ancora una volta. Impiccio non da poco per lui accusato di essere un borseggiatore (non è la prima volta) e che sarebbe stato colto sul fatto: per i militari della Stazione Pisa centrale era entrato in azione mentre si trovava insieme alla compagna, moldava e coetanea.

Il fatto è accaduto sabato nel pomeriggio a Pisa in via Bonanno, il 24enne aveva appena tentato un furto su un autobus di linea, vittima un turista brasiliano arrivato nella città della Torre. Come sono andati i fatti, ed il relativo tentato allarme del giovane, i carabinieri lo avrebbero riferito ieri mattina al giudice del tribunale di Pisa in sede di udienza per la convalida. All’esito del rito direttissimo, il giudice ha convalidato l’arresto e disposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria di Porta a Mare per i giovane di origini massesi e residente a Pisa.  affaritaliani.it

Condividi