Nigeria, commando islamista fa strage a funerale: 65 morti

A bordo di motociclette e con mitragliatrici pesanti montate su jeep e pickup, terroristi islamici di Boko Haram sono tornati a colpire in Nigeria, facendo irruzione ad un funerale e sparando sulla folla. Almeno 50 morti – forse 65, secondo fonti citate dall’agenzia Afp – il bilancio dell’attacco.

L’assalto è avvenuto in un villaggio nei pressi di Maiduguri, capoluogo dello stato settentrionale a maggioranza islamica del Borno.

Sconfitta militarmente sul territorio alcuni anni fa, la sanguinaria setta ha ricominciato una escalation di attacchi nei suo tradizionali territori, nel nord-est della Nigeria, dopo avere esteso la sua guerra anche ai vicini Niger, Ciad e Camerun. In 10 anni di terrorismo, Boko Baram (nome che vuol dire “Ciò che è straniero è impuro”) ha provocato la morte di decine di migliaia di civili, almeno due milioni di sfollati, ha rapito centinaia di ragazze convertendole forzatamente all’islam e dal 2015 è indicata come l’organizzazione terroristica più sanguinaria al mondo dal think tank Institute for Economics and Peace.  tgcom24.mediaset.it

Condividi