Stupro di gruppo a Viterbo, arrestati 2 militanti di Casapound

Arrestati dalla polizia a Viterbo due giovani del posto di 19 e 21 anni: sono accusati di violenza sessuale di gruppo e lesioni aggravate nei confronti di una 36enne, anche lei di Viterbo. Entrambi sono militanti di Casapound: il 19enne, Francesco Chiricozzi, è consigliere comunale del partito in un piccolo Comune della provincia (dove risiede), mentre il 21enne non ha cariche politiche. A loro carico ci sono delle passate segnalazioni giudiziarie per episodi collegati a contrapposizioni politiche.

Violenza qualche settimana fa – – I fatti risalgono al 12 aprile scorso. Secondo gli inquirenti i due giovani, all’interno di un circolo privato di Viterbo, di cui al momento dei fatti avevano la disponibilità esclusiva, hanno spinto la 36enne (appena conosciuta) a bere ripetutamente sostanze alcoliche e quindi hanno iniziato nei suoi confronti una serie di approcci sessuali. Quando la donna ha iniziato a opporre resistenza è partita la reazione brutale dei due: prima l’hanno colpita con dei pugni in pieno volto, procurandole la perdita di coscienza, quindi approfittando della sua totale incapacità di reazione hanno abusato sessualmente di lei.

Lo stupro filmato col cellulare

I due arrestati hanno filmato tutta la vicenda con i telefoni cellulari. Durante una perquisizione effettuata già nella stessa nottata del 12 aprile gli agenti hanno sequestrato i cellulari, circostanza che ha indirizzato in maniera determinante lo svolgimento dell’attività investigativa.La 36enne ha riportato lesioni giudicate guaribili in 7 giorni. È stata lei a denunciare l’accaduto prima ai sanitari e poi formalizzando una denuncia in Questura, dove ha riconosciuto poi i suoi aguzzini. Oltre alla Squadra mobile, è intervenuta anche Digos, perchè il circolo privato era noto e attenzionato per essere solitamente frequentato da giovani dell’area politica di Casapound.

TISCALI.IT

Condividi