Le scuse del prete: “sul femminicidio non volevo offendere”

26 dic. – Dopo le accuse choc a donne “troppo discinte” e gli insulti ai giornalisti, il parrioco di Lerici e’ sceso a piu’ miti consiglie ha deciso di chiedere scusa.
Voleva essere un testo solo provocatorio, e voglio scusarmi con tutte le donne che si sono sentite offese” ha detto don Piero Corsi, convocato dal vescovo che ha incontrato oggi pomeriggio.

Parroco contro le donne: “Femminicidio? Facciano autocritica”

Non gli erano bastate le polemiche innescate dal suo volantino sul femminicidio: aveva deciso di tirare in ballo anche gli omosessuali dando platealmente del ‘frocio’ a un giornalista della Rai. “Se una frase la si sgancia dal prima e dal dopo, si possono far dire cose molto diverse” ha detto don Piero Corsi, parroco della chiesa di San Terenzio, “Quando lei vede una donna nuda, quali sentimenti prova? Quali reazioni? Non se e’ un frocio anche lei o meno…cosa prova quando vede una donna nuda? Non e’ violenza da parte di una donna mostrarsi in quel modo li’?”.
“Io – ha aggiunto il secerdote – non propongo tesi, volevo soltanto porre un problema e aiutare a riflettere attentamente… Non facciamo ideologie, ma ora la saluto, mi sono stufato…”.

Condividi