Covid, Meluzzi: chiave di tutto è il rapporto tra élite finanziarie europee e Cina

Analizzando fatti di cronaca, come l’accanimento contro Briatore, usato dal mainstream per dare osceno risalto a star e starlette che dicono di essere state al Billionaire, il prof. Alessandro Meluzzi fa osservare come l’emergenza coronavirus sia funzionale a dare un’accelerata a processi già avviati per rilanciare il potere élitario instaurando uno stato di psico-polizia.

Come ebbe a dire il compianto Flaiano “in Italia la situazione è grave, ma non è seria”. Oggi questo è più che mai vero, di fronte ad uno sfrontato e osceno dibattito mediatico sulla prostata di Briatore e sulle sue condizioni virologiche. Star e starlet raccontano di avere danzato dentro al Billionaire e di essere rimaste contagiate e per questo vengono esaltate dai mainstream del regime. Guai a chi non è stato contagiato e a chi non ha fatto il tampone. E’ come se, di fronte a situazioni in cui pure in una Rsa ci sono 20 contagiati, vecchietti, e ce n’è uno solo sintomatico, ci si dovesse trovare di fronte ad un’epidemia mortale.

Insomma, si ha la sensazione, anche in altri Paesi come in Germania dove domani ci sarà un’immensa manifestazione dai contenuti opposti, un popolo contro l’altro, che una grande élite, più o meno di illuminati, abbia pensato di utilizzare questa situazione per dare un’accelerata alla storia, per dare una botta al debito pubblico, per rilanciare un potere élitario, per distruggere la classe media, per instaurare una psico-polizia sanitaria che domina e controlla, insomma per utilizzare questo contingente, che sicuramente c’è perché è partito da Wuhan, come strumento di potere. Ma se voi guardate alla Cina, da dove l’epidemia è partita, tutti danzano, ballano e sembra che lì la faccenda sia stata dimenticata. E non a caso, Grillo e Casaleggio certificano e oramai dichiarano i rapporti con la Huawei dicendo che questo rapporto tra élite finanziarie europee e Cina è la vera chiave per capire quello che sta accadendo.

Credo che la storia avrà molte cose da raccontarci a breve. Per questo dovremo rimanere in contatto per poter confrontare le nostre opinioni. Buon lavoro da “Fatti e Disfatti” oggi.

Condividi