Sardegna: migranti fuggono da centro di accoglienza e molestano minorenni

Non si fermano gli sbarchi di migranti lungo le coste della Sardegna. II centro di accoglienza è stato oggetto di polemiche. La sindaca di Monastir, Luisa Murru, ha scritto una lettera inviata alla prefetta vicaria, Paola Dessì, al presidente della Regione, Christian Solinas e alla ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, segnalando l’ennesima fuga dei migranti del centro di accoglienza.

Alcuni si sono recati al vicino Centro Commerciale – scrive la prima cittadina – e hanno compiuto dei furti, altri sono arrivati nel nostro paese e hanno importunato alcune minorenni. Episodi di questo genere sono già accaduti nelle settimane precedenti. Da cittadina e da sindaco ho sempre dato grande importanza all’accoglienza e all’integrazione, ma ritengo che questi episodi non siano accettabili e che il mio territorio abbia diritto alla serenità che sempre lo ha caratterizzato”.

La sindaca chiede “alla Prefettura, che già nelle scorse settimane si è adoperata per cercare di tenere sotto controllo la situazione, di prendere ulteriori e definitivi provvedimenti per garantire la sicurezza dei miei cittadini e del territorio. Chiedo inoltre al presidente della Regione Sardegna che porti all’attenzione del Governo il problema e se ne faccia anche lui carico, collaborando alla realizzazione di una soluzione definitiva”.  ANSA

foto castedduonline.it

Condividi