Rinvio Irpef e Ires, “il governo prende in giro gli italiani”

Condividi

 

“Il Governo pensa davvero di prendere in giro imprese e cittadini? Possono bastare solo 20 giorni a far reperire liquidità a milioni di contribuenti? Rinviare le scadenze di Irpef e Ires per lavoratori autonomi e imprese dal 30 giugno al 20 luglio è davvero un’offesa all’intelligenza degli italiani”.

Lo dichiara, in una nota, il presidente nazionale della Fapi (Federazione autonoma piccole imprese), Gino Sciotto. (agenpress)

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -