Malta respinge imbarcazioni di migranti verso Italia. UE: nessuna violazione

Condividi

 

Farnesina conferma: “Malta respinge i migranti verso l’Italia”. Ma per l’Ue va tutto bene. Non si tratta più solo di inchieste giornalistiche o di denunce di Ong, è lo stesso governo italiano ad avere le prove del fatto che Malta sta respingendo i migranti in mare e li sta mandando verso le nostre coste.

La conferma della Farnesina – In risposta a una interrogazione del deputato di Italia Viva, Michele Anzaldi, che chiedeva conto delle inchieste del Guardian e di Avvenire, la Farnesina ha confermato di avere le prove che le autorità di Malta hanno dirottato un barcone di migranti dalle acque maltesi verso la Sicilia, intervenendo “sul luogo dell’emergenza con propri pattugliatori militari” e limitandosi “a rifornire l’imbarcazione di carburante, giubbotti di salvataggio e addirittura di un nuovo motore, e a indicare la rotta per l’Italia”. Lo denuncia lo stesso Anzaldi con un post su Facebook parlando di una “ammissione gravissima” che è “la conferma di un imbroglio in violazione dei trattati internazionali, delle leggi e della vita delle persone, che non vengono soccorse e vengono messe ancora più a rischio costringendole ad allontanarsi dalle proprie acque. Un vero e proprio respingimento, un dirottamento di Stato”.



Bruxelles: “Nessuna violazione” – – Eppure la cosa non sembra sconvolgere la Commissione europea. Nella gestione dei flussi migratori durante la pandemia del coronavirus Italia e Malta “non credo che abbiano deviato rispetto ai valori ed ai principi che definiscono la politica migratoria dell’Ue”, ha dichiarato il vicepresidente dell’esecutivo comunitario, Margaritis Schinas, durante una conferenza stampa rispondendo a una domanda sul comportamento dei due Paesi nei confronti dei migranti durante la crisi del coronavirus.

Per Schinas, che ha detto di essere in contatto con le autorità di Roma e la Valletta, “per trovare una soluzione alla situazione tragica” dei migranti, era “inevitabile che la pandemia creasse una situazione particolare soprattutto per gli Stati membri di primo ingresso nell’affrontare l’immigrazione”, ma nonostante questo Italia e Malta hanno “gestito al meglio che potevano”. Schinas ha spiegato di essere “in contatto permanente con le autorita’ di Malta e Italia per trovare una soluzione alla situazione tragica” dei migranti.

http://europa.today.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -