Social arabi celebrano conversione di Silvia Romano “grazie ad Allah”

E’ una vera e propria celebrazione quella oggi sui social arabi per la “conversione volontaria” all’Islam di Silvia Romano, la giovane cooperante italiana rientrata ieri in Italia dopo la liberazione avvenuta venerdì in Somalia, a quasi un anno e mezzo dal suo rapimento in Kenya.

Su Twitter scorrono decine di post di utenti di Paesi arabi che esprimono “gioia” per la conversione all’Islam della giovane italiana. “Silvia è rientrata ieri nella sua patria dopo 18 mesi dal suo sequestro in Kenya. Grandissima la sorpresa di chi è andato ad accoglierla in aeroporto per il suo vestito somalo e l’Hijab (velo), ma a stordire tutti sono state le parole della ragazza che ha voluto subito annunciare la sua conversione volontaria alla nostra fede l’Islam. Che soddisfazione”, ha twittato @AbuJoriya.

“Grazie ad Allah che le ha indicato la retta via dell’Islam”, scrive il saudita @Hamed_Alali, aggiungendo che Silvia “ha lasciato di sasso i responsabili del governo italiano con il velo che portava e le sue parole limpide: ‘Sì, ho abbracciato l’Islam di mia volontà e senza subire pressioni né costrizioni”.

Ibrahim El ashhab, invece, dopo aver esultato per “l’impresa dei giovani Mujahidin”, riferendosi ai sequestratori del gruppo radicale islamico el Shabab, si dice compiaciuto per le parole di Silvia: “Mi hanno trattato con umanità e ho abbracciato l’islam nel pieno della mia volontà e facoltà mentali”.

“Silvia ha abbracciato l’Islam”, scrive @elhashmy5 prima di aggiungere: “E’ stata una libera scelta che ha lasciato basiti quelli che sono andati ad accoglierla”.  ASKANEWS

Condividi