Strage di Stato: i politici chiedono l’immunità e Mattarella tace

Condividi

 

di Ornella Mariani

Come si può non provare repulsione per l’abietta e infame iniziativa del Sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, che subordina la concessione di aiuti a una dichiarazione di antifascismo priva di qualsiasi fondamento etico ancorché giuridico?
Perché il Prefetto non è immediatamente intervenuto su Costui?
Perché la signorina Lamorgese, ineffabile Ministro dell’Interno che stigmatizza i Sindaci non allineati al Pensiero Unico dei suoi diktat, non è altrettanto immediatamente intervenuta sul Prefetto?

Deve essere vero: i ruoli rivelano la quota di intelligenza e di sensibilità di chi li ricopre….
Come la Natura.
Che ha buonsenso e che ha preso a prestito il Covid19 per riconoscere e distinguere e confermare anche nelle statistiche la dogmatica presenza di due Generi: quello Maschile e quello Femminile, alla faccia dei LGBT e dei Transgender e della Boldrina, la cui preoccupazione prioritaria nel pieno dell’emergenza è la mancata declinazione al femminile sulle autocertificazioni: … c’è il genere maschile e quello femminile…si fa ancora molta fatica a recepire questo semplice concetto…
E magari le toglie il sonno la convinzione che anche il Virus sia Maschio….

Sta di fatto che a sparare cazzate contro i Più, che hanno riscoperto il valore e il senso della Patria, della Bandiera e della Famiglia, sono restati in Pochi: Mentecatti ormai di passaggio e preda del panico.
Non del Covid19, ma delle conseguenze giudiziarie ascrivibili alla loro incompetenza e al loro cinico presappochismo e alla loro incommensurabile insufficienza.
Hanno pensato, da buoni Codardi in sistematica malafede, di tutelarsi con un provvedimento teso ad escludere ogni responsabilità politica in relazione alla epidemia che ha colpito l’Italia.
Un autogol che dimostra come i Sodali del Tribuno di Vulturara appula non si fermino neppure avanti alla morte, pur di difendere e legalizzare i propri più sordidi interessi: Scudo penale per i Politici; Firma del Mes; regolarizzazione dei Clandestini; Censura della libertà d’opinione, mentre noi siamo a domicilio coatto sine die; mentre verosimilmente si consuma un Golpe; mentre un Imbecille penosamente accusa Orban di avere instaurato quel Regime antidemocratico invece nei fatti varato in Italia.

E il Garante della Costituzione e dei nostri Diritti?

Tace.

Col suo silenzio,
insultando finora ben oltre quindicimila Vittime, causate da quaranta giorni di pagliacciate;
coprendo le cause di una epidemia colposa, ovvero di omicidi colposi plurimi causati da un Governo sconsiderato, incapace, inetto che vuol garantirsi una immunità con una Legge ad Personam;
fiancheggiando il delirio di Questi squalificati e squalificanti Dilettanti.

E’ una Strage di Stato, Mattarella.
Che evidenza avanti a tutto la Sua indifferenza nei confronti:
dello stravolgimento della Carta Costituzionale
della sofferenza di un Popolo
dello spessore di un gruppo di abietti Nani, umiliati dal coraggioso Gigante albanese Edi Rama e dal dissenso della più parte degli Italiani.
E di tanto sarà chiamato a farsi almeno moralmente carico anche Lei!.
Le lascio una sconcertante constatazione: fra le 15mila Vittime, non c’è un Politico!

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Diffamazioni a ImolaOggi
Armando Manocchia risponde
ai professionisti della mistificazione


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -