Italia nei guai, Gualtieri e Sassoli pensano a condividere ‘Bella ciao’ sui social

Per solidarietà con l’Italia, Bamberg, cittadina tedesca vicino a Norimberga, ha cantato dai suoi balconi “la canzone della libertà” italiana, “Bella ciao”. “Carissimi italiani, in questo momento difficile per tutti ci teniamo a farvi sapere che vi siamo molto vicini – ha spiegato un uomo nel video -. Siamo stati molto colpiti e ci siamo particolarmente emozionati nel vedere le vostre reazioni all’isolamento mentre cantate dai balconi di casa. Abbiamo quindi deciso di unirci al vostro coro e di cantare per voi la canzone di libertà per eccellenza: Bella ciao. Ci auguriamo che questa canzone possa costituire per tutti l’inno di liberazione dal virus. Un abbraccio, i vostri amici tedeschi”. Dopo questa introduzione, uomini, donne, bambini hanno iniziato a cantare “la canzone della libertà”, suonando strumenti e sventolando felici il tricolore.

Il video, pubblicato sui social, è stato condiviso dal ministro dell’Economia Roberto Gualtieri che ha anche commentato: “Grazie a chi, da ogni angolo del mondo, sta mandando messaggi di solidarietà al nostro Paese, alla nostra gente, che combatte con coraggio e dignità questo nemico invisibile. Ieri come oggi, si lotta per la libertà“. Parole che non nascondono la felicità del ministro che con la canzione ha una certa familiarità. “Bella ciao” infatti piace molto a Gualtieri, che l’ha persino suonata con la chitarra acustica durante una puntata di Alta Fedeltà, web-talk nel quale gli europarlamentari si raccontano attraverso una playlist. “‘Bella ciao’ è una canzone stupenda, italiana, europea e mondiale“, aveva dichiarato.

Ma il video della cittadina tedesca non è stato condiviso solo da Gualtieri. Anche il Presidente dell’Europarlamento, David Sassoli, lo ha pubblicato sul suo profilo Facebook commentando: “Questa è l’Europa che ci piace“.

Post che non sono passati inosservati. Anzi, hanno subito scatenato le polemiche. “Se vuoi davvero lottare per l’Italia lascia stare ‘Bella Ciao’ e le chitarre – ha tuonato Giorgia Meloni su Twitter -. Scrivi un decreto essenziale e snello per affrontare l’emergenza coronavirus, partendo dal rinvio di tutti i pagamenti”. Poi ha aggiunto: “Mentre tu condividi canzoni famiglie, imprese e lavoratori sono nel caos“. A sbottare contro il ministro dell’Economia anche decine di utenti sul social. “Disgustoso”, “Rovina del Paese”, “State umiliando le partite IVA e i lavoratori autonomi“, si legge tra i commenti mentre in molti si chiedono: “Ma il decreto dov’è?“.

www.ilgiornale.it – – Giorgia Baroncini

Condividi