Coronavirus: in quarantena comandante dell’esercito Usa in Europa

Il comandante dell’esercito degli Stati Uniti in Europa, il generale Christopher Cavoli, è in quarantena nel proprio alloggio per sospetto contagio da coronavirus. È quanto riferisce il quotidiano “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, ricordando che il quartier generale del Comando degli Stati Uniti per l’Europa (Usareur) ha sede a Wiesbaden-Erbenheim in Assia.

Si sospetta che, oltre a Cavoli, il contagio coinvolga altri ufficiali statunitensi, tra cui diversi generali. Tutti potrebbero aver contratto l’infezione da coronavirus durante una conferenza dei capi di Stato maggiore dell’esercito dei paesi membri della Nato, tenuta il 6 marzo scorso presso l’Usareur. La riunione era dedicata a discutere delle misure di prevenzione del contagio da coronavirus durante le esercitazioni della Nato Defender Europe 2020.

Le manovre, che hanno il proprio centro logistico in Germania dove hanno concluso la prima fase di preparazione, si terranno in Polonia e Lettonia dal 27 aprile al 22 maggio prossimo. Defender Europe 2020 è stata annunciata nei mesi scorsi come la più vasta esercitazione della Nato in Europa degli ultimi 25 anni, con 37 mila militari dispiegati di cui 20 mila in arrivo dagli Usa. Al momento alcuni paesi, fra cui l’Italia, hanno comunicato che non parteciperanno alle manovre, proprio a causa della diffusione del coronavirus nel nostro paese. agenzia nova

Condividi