Coronavirus, da Israele all’Irlanda: ‘Evitate i viaggi in Italia’

Meluzzi: “Le frontiere non saremo noi a chiuderle, ma saranno gli altri! I confini servono a sopravvivere, non è razzismo”. Infatti sta già succedendo.

Da Israele all’Irlanda, Bosnia, Croazia, Macedonia, Serbia passando per gli Usa, e perfino gli Emirati Arabi, si moltiplicano i Paesi che sconsigliano viaggi nelle aree a rischio d’Italia nel pieno dell’emergenza coronavirus. Ma le frontiere dei Paesi confinanti per ora restano aperte e nessuno ha chiesto di sospendere Schengen, ha fatto sapere l’Ue.

La Grecia ha sospeso le gite scolastiche in Italia e sta facendo rientrare le scolaresche che già si trovano nel nostro Paese. Lo ha reso noto la ministra dell’istruzione Niki Kerameos.

Condividi