Coronavirus: Russia vieta ingresso ai cinesi

La Russia proibisce ai cinesi di entrare nel suo territorio. Questa misura entra in vigore da giovedì per viaggi di lavoro, viaggi privati, studi e turismo.

Il ministero della Sanità russo ha annunciato martedì l’intenzione di vietare l’ingresso ai cittadini cinesi come una nuova drastica misura di sicurezza intesa a fermare la diffusione dell’epidemia di coronavirus.

“L’ingresso di cittadini cinesi attraverso i confini del governo russo è sospeso dal 20 febbraio per viaggi di lavoro, viaggi privati, studi e turismo”, ha affermato Tatiana Golikova, vice primo ministro della sanità, citato da agenzie russe.

Condividi