Usa, Iowa: ‘democratici’ chiedono riconteggio dei voti

WASHINGTON, 6 FEB – Il presidente del partito democratico americano, Tom Perez, ha chiesto la revisione dei risultati delle primarie in Iowa con il riconteggio dei voti nei caucus. “Quando è troppo è troppo! Il riconteggio deve avvenire immediatamente”, ha ammonito Perez, che ha preso atto del persistente caos che sta rendendo ancora impossibile dare i risultati finali a tre giorni dal voto.

Si prospetta un risultato finale molto incerto per i caucus in Iowa, che lunedì hanno aperto la corsa democratica verso le presidenziali statunitensi. Ieri sera, il partito democratico ha comunicato i risultati provenienti dal 97% dei caucus, da cui emerge che il vantaggio di Pete Buttigieg sul senatore Bernie Sanders si è quasi annullato. Al momento, Buttigieg ha il 26,2% dei delegati statali, contro il 26,1% di Sanders. Alle loro spalle, la senatrice Elizabeth Warren con il 18,2% e l’ex vicepresidente Joe Biden con il 15,8%.

Alla convention statale, saranno poi eletti i 41 delegati “impegnati” (a rispettare il voto popolare) che parteciperanno alla convention nazionale, dove i 3.979 delegati provenienti da tutto il Paese eleggeranno il candidato democratico alle presidenziali. Il prossimo appuntamento elettorale è in programma in New Hampshire, martedì 11 febbraio.  ASKANEWS

Condividi