Coronavirus, nave bloccata a Civitavecchia per due casi sospetti

Il terrore per la diffusione del Coronavirus dalla Cina è arrivato a Roma. Giovedì mattina, una nave della Costa Crociere è stata fermata nel porto di Civitavecchia (dopo aver fatto tappa a Marsiglia, Barcellona e Palma di Maiorca) per due casi sospetti di Coronavirus a bordo.

Le due persone che hanno manifestato sintomi sono state messe in isolamento nell’ospedale di bordo e sono state già raggiunte dai medici dello Spallanzani per essere sottoposte ai test specifici: si tratta di marito e moglie, cinesi di Hong Kong, saliti sulla «Costa Smeralda» a Savona alcuni giorni fa e arrivati in Italia a Malpensa il 25 gennaio. Presentano febbre e problemi respiratori. Tutti gli altri passeggeri della nave, circa 6 mila, non possono scendere.

Condividi