Taranto: rissa fra migranti con bottiglie, cinghie e bastoni

Taranto – Gli agenti della sezione Volanti della Questura di Taranto hanno arrestato in flagranza per il reato di rissa un 24enne di nazionalità nigeriana. I poliziotti sono arrivati sul posto con diverse pattuglie in Via Oberdan dove era stata segnalata una violenta rissa tra numerosi extracomunitari residenti nella zona che si stavano affrontando armati di bottiglie, cinghie e bastoni. Alcuni sarebbero rimasti feriti ma, all’arrivo della polizia, sono fuggiti.

Intervenuti per sedare la rissa, gli agenti sono riusciti, con non poche difficoltà, a fermare un giovane nigeriano, individuato come quello tra i più attivi, mentre gli altri extracomunitari presenti sono riusciti a dileguarsi.

Al termine dell’operazione, gli agenti sono tornati nella zona in cui si era verificata la violenta rissa e hanno controllato un esercizio commerciale, notoriamente punto di incontro di cittadini africani, al cui interno, pur con la serranda abbassata, erano presenti numerosi ragazzi extracomunitari che, a musica alta, continuavano a bere alcolici e a disturbare la quiete pubblica. Tutti sono stati identificati. Sono in corso accertamenti per verificare la regolarità dell’attività commerciale

www.lagazzettadelmezzogiorno.it

Arcivescovo di Agrigento: chi disprezza i migranti disprezza Dio

 

Condividi