E Mattarella finisce sulle magliette per finanziare le Ong

Condividi

 

Si tratta delle magliette di cotone con il nome del Capo dello Stello riprodotto con la grafia dei Metallica. “L’idea è nata per caso il primo gennaio 2019, dopo il discorso di fine anno del presidente Mattarella – racconta all’Adnkronos Michele De Paola, fotografo freelance -. Discorso in cui aveva sottolineato, tra le varie cose, il bisogno di una gestione più umana dell’immigrazione”.

“Quel pomeriggio – spiega- abbiamo visto che sui social girava un’immagine con la scritta ‘Mattarella’ realizzata con il lettering dei Metallica e così, per scherzare, parlando via chat, ci siamo detti ‘Perché non ci facciamo una maglietta e diamo il ricavato alle Ong?”. Tre amici e un’idea. Quanto basta per creare un fenomeno. E così è stato. I tre, De Paola (40 anni, milanese), uno studente universitario di Napoli e un informatico di Bologna si lanciano nel progetto.

“Dopo le prime vendite abbiamo mandato una mail ai 10-15 clienti che avevano l’avevamo acquistata – spiega De Paola – proponendo una sorta di questionario con l’elenco delle Ong che al momento operavano e chiedendo quale preferissero per devolvere il ricavato. Hanno scelto la Sea Watch”. La linea non include solo magliette ma anche tazze, gadget e cover per smartphone. Tutti oggetti in vendita su Teespring, un portale che permette di devolvere parte del ricavato alle associazioni benefiche. “Finora siamo riusciti a donare circa 6.200 euro alla Sea Watch e tra magliette e gadget abbiamo venuto in totale 1.500 pezzi” afferma il fotografo.  di Federica Mochi ADNKRONOS

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Diffamazioni a ImolaOggi
Armando Manocchia risponde
ai professionisti della mistificazione


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -