SUBITO AL VOTO!

Condividi

 

Martedì pomeriggio manifestazione a Montecitorio per chiedere elezioni

L’Italia è una Repubblica parlamentare e non presidenziale, pertanto non sono gli elettori a scegliere il governo (o meglio il presidente del Consiglio), tramite le elezioni, ma il Presidente della Repubblica.
Solo il capo dello Stato, infatti, ha il potere di nominare il presidente del Consiglio, ovviamente tenendo conto del risultato elettorale – ma solo per quanto si è riflesso nella composizione del Parlamento.
In base all’articolo 92 comma 2 della Costituzione «Il Presidente della Repubblica nomina il Presidente del Consiglio dei ministri e, su proposta di questi, i ministri».

Premesso ciò, il post del Sole24ore di ieri serve a chiarire le idee a quelli che mettono il futuro dei propri figli in mano ai buoni a nulla e capaci di tutto che fino a ieri dicevano che “Qualunque nuovo governo ancora una volta calato dall’alto non avrebbe la legittimazione popolare per governare.”
A quei bugiardi,conclamati che fino a ieri dicevano che “uno vale uno” mentre abbiamo visto che “uno vale l’altro”.

A quei miserabili che vogliono il taglio dei parlamentari, dico: ma lo capite che questa misura serve solo ai poteri sovranazionali?
Mi sorge un dubbio, ma non sarà proprio a loro che rispondono?
Mi chiedo: è così impegnativo capire che tagliare i parlamentari vuol dire ridurre la rappresentanza politica?
Vi chiedo: è così difficile comprendere che tagliare i parlamentari significherebbe ridimensionare di molto la democrazia?
Chiediamoci: è così impegnativo tagliare i benefit, i privilegi e gli stipendi? Non credo, visto che loro dicono di donarne una parte per azioni utili!

Ma davvero possiamo pensare che questo governo che MAI sarebbe dovuto nascere perchè, senza riuscirci, ha tentato di mescolare l’acqua con l’olio, sia caduto per questa stronzata? Certo che no!
C’è dell’altro! Molto altro, e lo scopriremo tra qualche giorno, quando a rotta di Colle il figlio di Bernardo Mattarella, che occupa ‘illecitamente’ il Quirinale ‘illecitamente’ perchè l’incarico di presidente della Repubblica lo ha ricevuto da un Parlamento illegittimo o illegale, illecito o abusivo, (decidete voi); probabilmente per molti è soltanto incomprensibile, ingiustificato e innaturale, mentre per me è certamente arbitrario, fermamente immorale e sicuramente disonestoconferirà a qualche cariatide globalista l’onore e l’onere di formare un nuovo governo.

Signore e signori, si tratterebbe di un governo che – sceneggiate a parte – era pronto da tempo e che non sarà la rappresentanza politica di questo Paese, anche se i sostenitori si arroccheranno sul fatto che è la “maggioranza” uscita dalle ultime elezioni politiche e, siccome il Parlamento è sovrano, ha il diritto di formare un nuovo governo.
Mentre la parte politica che esprime la maggioranza del Paese, quella sovranista, dovrà accontentarsi della sana e inconsapevole libidine di fare opposizione.

Vedrete che goduria sarà guardare l’Italia finire in recessione, aumentare il debito e gli interessi sul debito. Aumentare le spese per il denaro falso preso in prestito dalla tipografia Bce.
Che goduria sarà vedere la disoccupazione aumentare (sapete che per accordi europei non può scendere al di sotto del 9,2%?).
L’orgasmo lo raggiungeremo quando ci propineranno l’aumento dell’Iva dando la colpa al brutto e cattivo fascio-leghista che, da quando non chiede più la secessione, li ha mandati tutti in depressione.
Quando si sbizzariranno con l’aborto, l’utero in affitto, l’eutanasia, il DAT, la legalizzazione della droga, l‘indottrinamento gender, l’adozione dei figli sottratti a coppie omosessuali, i porti aperti e la deportazione di massa di orde di allogeni che dicono di voler aiutare. Ma, grazie al Global compact migration, che la Ue ci impone, l’apice verrà raggiunto con lo ius soli.

Insomma, quelli che dicono di cambiare l’Italia, in realtà vogliono annullare la nostra storia, cultura, civiltà e identità millenaria e modificare infine – questo è il vero obiettivo – l’antropologia umana.

Ovviamente le mafie faranno business su business con politici corrotti, cooperative che gestiscono centri di detenzione per invasori e faranno patti con mafie straniere e insieme, altri patti con lo Stato.
Il tutto, fintanto che ci sono gli stronzi che pagano le tasse, mentre loro continueranno a cantare “bella ciao” e “avanti popolo alla riscossa bandiera rossa trionferà.”

Aldilà dei proclami di politicanti, che si permettono di parlare a nome dell’Italia e degli Italiani, quando ormai non rappresentano neanche se stessi, martedì 27 alle 17 si terrà davanti a Montecitorio la manifestazione #VOTOSUBITO indetta da Armando Manocchia presidente dell’Associazione UNA VIA PER ORIANA FALLACI. Superfluo dire che sarà una manifestazione civile, pacifica e apartitica con lo scopo di sensibilizzare Presidente della Repubblica e Parlamento sul fatto che, un altro governo caduto dall’alto, non sarebbe ligittimato dal Popolo Italiano e invocare pertanto il #VOTOSUBITO

Armando Manocchia

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -