Propaganda immigrofila, dopo Richard Gere arriva anche Banderas

Dopo Richard Gere, un’altra star del mondo del cinema ha deciso di scendere in campo in favore della ong spagnola Open Arms, che ha 10 giorni si trova a una trentina di miglia da Lampedusa in attesa di poter sbarcare i migranti soccorsi. Antonio Banderas ha definito “un orrore” la situazione che si è venuta a creare in Italia.

L’attore e regista ha parlato della la situazione di stallo della Open Arms durante una conferenza stampa. Secondo i media spagnoli, che hanno seguito Banderas durante la presentazione di un film nella quale l’attore voluto parlare anche del clima che si è creato attorno alle ong spiegando che ciò ha “molto a che fare con quello che sta succedendo nel mondo” dove, per esempio, a capo degli Stati Uniti “c’è un signore che vuole erigere un muro”.  liberoquotidiano.it

Condividi