Bce, aiutino da 2 miliardi a Deutsche Bank per evitare aumento di capitale

Condividi

 

Il maxi-piano di ristrutturazione di Deutsche Bank non sarebbe potuto partire senza un aumento di capitale se non ci fosse stato l’aiuto della Vigilanza Bce che, temporaneamente, consentirà al gruppo tedesco di «navigare» con un livello di Cet1 (capitale primario) scontato dello 0,5%.

Come scrive Il Sole24ore, gli stessi vertici di Deutsche Bank, nel comunicato di annuncio ufficiale del piano, hanno specificato – seppure genericamente – che «dopo una consultazione con i regolatori, la banca intende operare con un livello minimo di Cet1 ratio del 12,5». Nessun cenno al precedente 13%, nè allo sconto dello 0,5% che gli analisti stimano abbia un valore compreso tra gli 1,5 e i 2 miliardi.



Lo sconto concesso da Bce non è sfuggito agli analisti, come riassume efficacemente in un report Adam Terelak di Mediobanca Securities. «Una grande mano da parte del regolatore è stata di aiuto: la concessione di 50 basis points di CET1 è stata vitale perchè Deutsche abbia evitato grazie a un’efficace azione di lobbying con i regolatori di ridurre il target di CET1 ratio di 50 punti al 12.5%».

Se il piano Deutsche ha ricevuto un’accoglienza benevola da parte del regolatore, probabilmente per evitare che il caso Deutsche si avvitasse destabilizzando il sistema bancario europeo, bisognerà vedere se gli investitori globali si fideranno dei target di capitale indicati da Deutsche e accettati da Bce.



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -