Sospetto concorso in peculato, indagata Appendino

Condividi

 

TORINO – La sindaca di Torino Chiara Appendino ha ricevuto un avviso di garanzia con riferimento alle indagini per la consulenza affidata dalla Fondazione per il Libro al suo ex capo ufficio stampa Luca Pasquaretta, indagato per peculato. Lo ha reso noto, in serata, la stessa sindaca sul suo profilo Facebook.

“Quando,- scrive Appendino – alcuni mesi prima dello svolgimento del Salone del Libro, circolò sui giornali questa ipotesi, risposi in aula a un’interpellanza dichiarando che non era assolutamente intenzione dell’amministrazione procedere in tal senso. Nonostante questa posizione, quella consulenza venne comunque affidata dalla Fondazione”.



Appendino aggiunge che “secondo la ricostruzione dei pm, questa consulenza non fu poi svolta dall’interessato e, per questo, viene ipotizzato il peculato. Nel mio caso si ipotizza il ‘concorso’ nello stesso reato poiché, secondo i Pm, la consulenza sarebbe stata affidata e pagata, cito testualmente, con il mio ‘accordo’. Sono tranquilla”, dice, spiegherà tutto. ansa

 

Umbria, Appendino: surreale attaccare la coalizione Pd-M5s

“Trovo surreale l’attacco alla coalizione, concentrarsi sul tema dell’alleanza, se sia giusta o meno, non è in discussione. Mi sembra che si sta guardando il dito e non la luna. Il punto non è con chi ci siamo alleati, ma che Salvini e Meloni sono forti e rappresentano dei bisogni a cui si deve cercare […]

0 comments

Torino, l’ombra degli estremisti sulla moschea patrocinata dal M5s

Nella Torino pentastellata di Chiara Appendino, che si candida ad accogliere la prima banca islamica dello Stivale, il Comune terrà a battesimo la controversa apertura di una moschea.  La locandina verde Islam che annuncia l’inaugurazione, prevista per questo sabato in via Aquila 34, parla di centro culturale islamico. Scorrendo la pagina Facebook dell’associazione, però, sembra […]

0 comments

Torino, Cavallerizza in fiamme: sito Unesco occupato dai centri sociali

Torino – Le fiamme hanno coinvolto ieri le ex stalle della Cavallerizza, chiamate ‘Le Pagliere’, dove ci sono i magazzini e dove viene accatasto materiale di risulta. L’area è occupata da tempo da esponenti dei centri sociali. “Il fuoco è divampato verso le 7.20. A quell’ora c’era già gente nei laboratori. C’erano anche persone che […]

0 comments



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -