Lotti: “Ho informato Mattarella sul Csm”. Quirinale smentisce: “E’ falso”

Condividi

 

Agenpress – Luca Lotti, ex ministro del governo Renzi, si è autosospeso dal Pd in seguito allo scandalo che ha travolto il Csm. Luca Lotti ha scritto una lettera indirizzata al segretario del Pd Nicola Zingaretti, in cui afferma di autosospendersi dal partito. Lotti ha annunciato di farsi da parte per il bene degli elettori, finché la bufera sulle procure non si sarà placata.

Su Facebook, Luca Lotti ha riportato il testo della lettera: “Ti comunico dunque la mia autosospensione dal PD fino a quando questa vicenda non sarà chiarita. Lo faccio non perché qualche moralista senza morale oggi ha chiesto un mio passo indietro. No. Lo faccio per il rispetto e l’affetto che provo verso gli iscritti del Pd, cui voglio bene e perché voglio dimostrare loro di non avere niente da nascondere e nessuna paura di attendere la verità”.



Secondo quanto riporta Il Corriere, Lotti ha dichiarato di aver informato Sergio Mattarella ma il Quirinale smentisce.

Durante la riunione convocata il 9 maggio in un albergo romano per pianificare il voto sul procuratore di Roma, si ribadisce la necessità di puntare su Marcello Viola ed escludere Francesco Lo Voi, ritenuto troppo contiguo alla linea di Giuseppe Pignatone. Lotti racconta i dettagli della sua visita al Quirinale.

Lotti: “Quello che vi devo dire io Mattarella… Io ci sono andato e ho detto “presidente la situazione è questa” e gli ho rappresentato quello che voi mi avete detto più o meno cioè Lo Voi…

(omissis)

Lotti: “Altra cosa che non vi ho detto, lui (l’ormai ex procuratore Pignatone, ndr) al Quirinale non ci andrà…”

Palamara: “Appunto, ma è sicuro questo”

Lotti: “Questo al 101%»

Palamara: “Quindi è una cazzata quello che mettono in giro?”

Ferri: “Non lo prende?…”

Palamara: “Erbani c’era ieri sera…”

Lotti: “Lui non andava al posto di Erbani , lui andava al posto di Lupo…”

Stefano Erbani è il consigliere giuridico del presidente Sergio Mattarella, che ha preso il posto di Ernesto Lupo dopo il suo pensionamento. Due giorni fa, quando erano filtrate le prime indiscrezioni sulle parole di Lotti, il Colle aveva diramato una nota per smentire qualsiasi tipo di incontro. Posizione ribadita ieri: «Si tratta di millanterie». (agenpress)

Il fil rouge “collaborativo” tra Magistratura e PD si allunga fino al Quirinale?



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -