Libia, gli 007: trafficanti organizzano barconi, rischio Isis tra i migranti

Condividi

 

Almeno seimila ”profughi” pronti a imbarcarsi verso l’Italia per fuggire dalla Libia, dove infuriano i combattimenti per la conquista di Tripoli: sono i numeri contenuti in un dossier riservato consegnato dall’intelligence al premier Giuseppe Conte. Gli 007, inoltre, sottolineano come la guerra civile possa scatenare una nuova offensiva dei gruppi legati all’Isis.

I trafficanti stanno reperendo barche e gommoni – Dal report dell’intelligence, riporta Il Corriere della Sera, emerge che “i trafficanti di uomini stanno cercando di organizzarsi nel reperimento di barche e gommoni”, in modo da prepararsi al trasporto dei profughi in fuga. Grande incognita risulta essere la capacità della Guardia costiera libica di tenere sotto controllo quel tratto di mare, mentre è certo che ora Tripoli non possa essere considerato porto sicuro.



L’Isis pronto a sfruttare la situazione – Gli 007 evidenziano anche “la presenza tuttora massiccia di gruppi presenti nel Paese e direttamente collegati all’Isis, determinati a sfruttare la situazione di caos, pronti a trasformare la Libia nella nuova Siria”.  tgcom24.mediaset.it



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -