ONU: Iran nella commissione sui diritti femminili

Condividi

 

L’ONU nomina l’Iran nella commissione sui diritti delle donne. Sì, proprio la «Islamic republic of Iran», la stessa che pochi giorni fa ha condannato l’avvocatessa Nasrin Sotoudeh, paladina dei diritti femminili.

Lo denuncia fra l’altro Hillel Neuer, direttore esecutivo di «UN Watch». E la conferma si trova nel «Journal of the United Nations» del 13 marzo. Nel «Summary of official meetings» si legge che la commissione ha nominato la Repubblica islamica dell’Iran e la Nigeria nel «Working group» della 63esima sessione della commissione, che valuta le denunce sulle violazioni dei diritti delle donne.

Una notizia che ha dell’incredibile, visto che proprio la condizione delle donne in Iran è al centro di denunce e allarmi di ogni tipo, ultimo dei quali l’sos di Amnesty international, che il 12 marzo ha parlato di un «clima quotidiano di intimidazione nei confronti delle donne, da parte di agenti della cosiddetta polizia morale e di squadre filo-governative che cercano di far rispettare le leggi sull’obbligo del velo». E il giorno precedente l’avvocata dei diritti delle donne Nasrin Sotoudeh era stata condannata per «cospirazione contro il sistema» per aver incitato le donne a togliere il velo e ad altre «azioni immorali».

www.ilgiornale.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -