Fabi: “Nei Cda delle banche malate quasi tutta gente del Pd”. Ira di Marattin

Condividi

 

A Coffe Break su La7 è andata in onda l’ultima crisi di nervi del piddino Luigi Marattin, innervosito già dal tema trattato in studio che tanto ha fatto penare il suo partito in epoca renziana, cioè le banche. A fargli saltare i nervi è stato il segretario generale del Fabi, la Federazione autonoma dei bancari italiani, Lando Maria Sileoni: “Le piccole banche – ha detto – quelle che hanno mantenuto il virus dell’allocazione del credito, negli ultimi 20 anni nei loro cd avevano quasi tutta gente del Pd“.

Apri cielo, Marattin salta sulla sedia e comincia a minacciare querele: “Stiamo dicendo che il pd ha nominato dei propri rappresentanti nei cda di quelle banche? Se lo state dicendo, per carità, ne risponderete penalmente. È un’affermazione falsa, questa è diffamazione. Se la vuole ripetere, sono ben contento di fargliela ripetere…”. Di lato, silenzioso, c’è anche il sottosegretario all’Economia, il grillino Alessio Villarosa, che se la ride e commenta: “I 5 stelle non c’entrano di sicuro”.  liberoquotidiano.it

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Diffamazioni a Imolaggi – Armando Manocchia risponde ai professionisti della mistificazione

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -