20 gennaio 2019: IV Assemblea Nazionale del Popolo della Famiglia

Condividi

 

Domani ci ritroveremo a Roma alla IV Assemblea Nazionale del Popolo della Famiglia consapevoli di mostrare la vastità e la bellezza del nostro Popolo che si troverà domani, con la presenza di centinaia di militanti e dirigenti da tutta Italia, accumunati dallo stesso obiettivo: spiegare all’Italia intera e agli italiani che l’unica proposta ed alternativa in campo, che riparta da una visione cristiana della società è quella del Popolo della Famiglia.

Oggi più che mai è necessario ripartire da Famiglia, persona e vita attraverso una proposta politica capace di riaggregare attorno a questi valori un popolo che si è frammentato in più parti e in più porzioni come abbiamo assistito , purtroppo, nelle ultime scorse elezioni politiche. Se vogliamo tornare ad incidere con la visione che si fonda sulla Dottrina Sociale della Chiesa Cattolica, bisogna ricomporsi sotto un’unica casa politica che non può essere altro che quella già presente e radicata in tutta Italia come è Il Popolo della Famiglia.

L’appello ai “Liberi e Forti” che facciamo da Roma è quello di far sì che tutte le varie associazioni aggregative, culturali e pre politiche entrino dentro a dare forza e robustezza al Popolo della Famiglia, come risposta al sovranismo e all’europeismo che fino ad oggi non hanno portato benessere e prosperità, anzi, solo una visione ideologica della società che ha portato ulteriore povertà e disperazione nel Paese.

Il Popolo della Famiglia è un’alternativa agli europeisti e ai sovranisti. Noi siamo per il sovranismo europeo e vogliamo ripartire dalla democrazia e sovranità popolare, ripartire dalle Istituzioni di Bruxelles, affinché i popoli europei contino e decidano, contrariamente ad oggi, in cui non possono decidere ed essere incisivi. Lo vogliamo fare riprendendo e facendo nostro lo spirito dei padri fondatori, riprendendo quella cultura del popolarismo che è nata con Don Luigi Sturzo e Alcide De Gasperi e che oggi trova, nelle corde del Popolo della Famiglia, la propria rappresentanza contemporanea. Lo vogliamo fare con l’obiettivo, appunto, di costruire una nuova casa comune europea che porti il nome di “Stati Uniti d’Europa” in cui, la politica estera e di difesa, sia comune e dove le politiche economiche e sociali siano fatte dagli stati che hanno una maggiore conoscenza e un rapporto diretto con i propri popoli per sostenerli e per “riportarli” a prosperare.

Naturalmente siamo convinti che, se non si ripartirà dalla centralità e dal primato di famiglia, vita e persona, tutto questo non sarà possibile e quindi noi, del Popolo della Famiglia, vogliamo cancellare tutte quelle devianze normative che l’Europa ha legiferato in questi ultimi anni e che hanno “decretato” la distruzione della Famiglia e della vita. Vogliamo ribaltare questa situazione facendo sì che, all’interno del Ppe, il nostro peso sia significativo e importante e che possa portare a superare l’alleanza Ppe /Pse e costruire un’alleanza tra il Ppe con una guida diversa che abbia nei paesi dell’est Europa un peso maggiore e, i sovranisti, che saranno la nuova forza emergente del prossimo Parlamento europeo.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -