Mattarella: nella nostra società cittadini di identico rango, non scarti

“Nella società non ci possono essere scarti, ma solo cittadini di identico rango e di uguale importanza sociale. Una diversa visione metterebbe in discussione i fondamenti stessi della nostra Repubblica”. Lo ha detto, nel suo intervento per i 50 anni della Comunità Papa Giovanni XXIII, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

“La nostra Costituzione – ha argomentato il presidente – ci sollecita a ravvivare la comunità, a rendere effettiva la pari dignità sociale per tutti, perché questo è il presupposto irrinunziabile della convivenza è in realtà un principio cardine della nostra Costituzione. Don Benzi – ha concluso – ne era convinto: le persone fragili non possono essere soltanto oggetto di assistenza ma costruttrici di umanità. Desidero ripetere queste parole perché sono non profetiche ma reali”.

Condividi