Regionali Spagna: brutta sconfitta per Sanchez in Andalusia

Condividi

 

Sconfitta per il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez nelle elezioni regionali in Andalusia, primo test da quando il leader socialista ha assunto la guida del governo. Per la prima volta il partito di destra Vox ha conquistato seggi nell’assemblea regionale, eleggendo 12 deputati. Secondo risultati ancora parziali, con l’82,84% delle schede scrutinate, il Partito socialista (Psoe) si è confermato prima forza politica della regione con 33 deputati, lontano però dalla maggioranza assoluta di 55 seggi. Al secondo posto il Partito popolare (Pp), che ha eletto 26 deputati, quindi Ciudadanos con 21, il partito locale Adelante Andalucia con 17 e Vox con 12. Per il partito della destra un successo pieno: 12 seggi era infatti il traguardo che si era prefissato in campagna elettorale.

Per Vox, in termini quantitativi, 12 deputati sono il miglior risultato di sempre, a 36 anni dall’uscita dal Parlamento del suo fondatore Blas Pinar, deputato dal 1979 al 1982. L’affluenza alle urne è stata molto bassa. Alle 18 aveva votato il 46,47% degli aventi diritto.



Vox irrompe con forza per la prima volta in un Parlamento regionale con il 10,89% dei voti, pari a 12 seggi. Per il partito di destra c’è stato un picco di consensi nella provincia di Almeria, dove è stato preferito dal 16,87% degli elettori.  AGI

Madrid: migliaia di persone protestano contro Sanchez

 



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -