Caporalato: braccianti africani sfruttati, sudanese arrestato a Foggia

Caporalato in mano agli stranieri – La polizia di Foggia ha arrestato per intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro Abdullah Abdullah, di 40 anni, sudanese con regolare permesso di soggiorno. Ogni mattina – scrive la Gazzetta del Mezzogiorno –  l’uomo portava con il suo furgone alcuni braccianti africani in varie zone agricole in tutta la provincia di Foggia. Durante uno degli appostamenti, gli agenti hanno bloccato il furgone, in pessime condizioni, con cui nel tardo pomeriggio Abdullah era andato a prendere sei braccianti, che avevano lavorato dalle 6 del mattino alla raccolta delle olive.

Grazie alle dichiarazioni raccolte in questura, il quadro di informazioni è stato più chiaro: la paga prevista era di 5 euro all’ora e c’erano diverse violazioni delle norme in materia di igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro.



Caporalato nel Foggiano, business in mano a senegalesi e bulgari

Caporalato: col jobs act fu abrogato il reato di intermediazione fraudolenta di manodopera



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -