Migranti, Conte e Moavero all’Onu: “L’Italia ha la coscienza pulita”

Condividi

 

di Askanews

“Negli ultimi 5 anni e mezzo 588mila sbarchi, decine di migliaia di persone sono state salvate. L’Italia ha la coscienza ha posto, non siamo contro l’Europa, l’Italia ha fatto del suo; ci è stato riconosciuto in sedi istiuzionali più volte, l’Italia ha salvato l’onore dell’Europa”.

Lo ha detto il premier Giuseppe Conte da New York dove ha partecipato all’assemblea generale dell’Onu.

In occasione dell’evento sulla pena di morte, co-organizzato dall’Italia, durante la 73esima Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il Ministro degli Affari Esteri, Enzo Moavero Milanesi, ha avuto un incontro con l’Alto Commissario per i Diritti Umani dell’ONU Michelle Bachelet in cui si è svolto un chiarimento sulle accuse di razzismo all’Italia che la Farnesina aveva giudicato infondate.

Nel corso del colloquio, hanno parlato anche delle dichiarazioni rilasciate dalla signora Bachelet, lo scorso 7 settembre a Ginevra, su presunte inadempienze italiane in materia di rispetto dei diritti umani dei migranti. C’è stato, di conseguenza, modo, da una parte, di chiarire le ragioni per cui l’Italia ritiene infondati i rilievi sollevati e dall’altra, di condividere il riconoscere del notevole impegno italiano nel salvataggio e nell’assistenza ai migranti che attraversano il Mediterraneo.

ONU contro Italia e Austria: violenza e razzismo, manderemo ispettori

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -