Mestre: bollette non pagate, chiusa fornitura acqua ad anziano invalido

Condividi

 

Anziani malati e poverissimi abbandonati dalle istituzioni

Mestre (Ve), 7 luglio – “Acqua per Maurizio”: questo il testo dello striscione affisso nella notte dai militanti di CasaPound presso la sede di Veritas, la società multiservizi di Venezia e Mestre, per denunciare la sospensione del servizio idrico nei confronti di Maurizio Cazzato, anziano pensionato invalido che sopravvive con meno di 300 euro al mese.

“Da ben 8 anni – spiega Tino Bozza, responsabile locale di CasaPound Italia – la fornitura è stata sospesa a Maurizio a causa di alcune inadempienze nei pagamenti delle bollette. Al di là delle questioni economiche consideriamo spietato il comportamento dell’azienda e chiediamo l’immediato intervento dell’assessore alle politiche sociali di Venezia, Simone Venturini, affinché intervenga prontamente e risolva la questione, riportando l’interessato ad usufruire di un bene primario come l’acqua. Non è pensabile che un nostro concittadino in grave difficoltà sia costretto a vivere al di sotto di ogni standard di modernità e salubrità, nella più totale indifferenza delle Istituzioni”.

“Oltre all’azione di protesta – aggiunge Bozza – ci siamo immediatamente attivati fornendo una scorta di acqua potabile all’anziano, ma è indispensabile l’intervento delle istituzioni a sostegno di una persona che vive oramai da anni in uno stato di grandissima difficoltà economica e senza alcuni beni primari. Continueremo a seguire il caso sino ad una sua risoluzione”.

 

 

Condividi l'articolo

 



   

1 Commento per “Mestre: bollette non pagate, chiusa fornitura acqua ad anziano invalido”

  1. paolinopierino

    A Bologna il sindaco della città bacato nel cervello ha pagato ai Rom giovani donne bambini quasi tutti ladri imgroglo0ni e nulla faceti in Romania e Bulgaria cercano operai 880mila Euro a carico dei contribuenti bolognesi le bollette per luce gas acqua ottocento novantamila Euro L’immondo schifo Pd continua ed aumenta

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -