Borghezio a Mogherini: genocidio dei cristiani nello Stato del Kachin

L’europarlamentare Mario Borghezio richiama l’attenzione dell’Alto Rappresentante Federica Mogherini sul genocidio dei cristiani nello Stato del Kachin.

Borghezio, nella sua interrogazione, scrive che “nello Stato del Kachin, a nord-est della Birmania, sono ripresi gli scontri tra il Tatmadaw – il potente esercito birmano – e il Kachin Independence Army (Kia), la milizia che per decenni ha salvaguardato l’identità, la terra e le tradizioni della popolazione a maggioranza cristiana.

‘Slow genocide’: Myanmar’s invisible war on the Kachin Christian minority

Per chiedere la fine di quello che ormai è un genocidio dei cristiani nonché una crisi umanitaria dimenticata, migliaia di cattolici Kachin hanno sfilato per le strade di Myitkyina. A guidare la marcia è stato il vescovo della città Francis Daw Tang” e aggiunge che “molte organizzazioni in difesa dei diritti umani hanno denunciato che l’escalation delle operazioni militari delle truppe birmane contro i gruppi che popolano il Paese stia avvenendo anche grazie al fatto che l’attenzione internazionale è focalizzata sulla minoranza musulmana Rohingya nello Stato Rakhine”.

L’On. Borghezio chiede quindi:

“1) L’Alto Rappresentante come intende intervenire a tutela della minoranza cristiana nel Kachin?

2) Intende inoltre sollevare questa situazione con il Consigliere di Stato e già Premio Nobel per la Pace, Aung San Suu Kyi ?”

On. Mario Borghezio – Deputato Lega Nord al P.E.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -